domenica 13 settembre 2015

Oggi vi racconto.. Il buio oltre la siepe, Harper Lee



Il buio oltre la siepe è pubblicato nel 1960 da Nelle Harper Lee, scrittrice statunitense.
Sono convintissima che, con la sua lettura scorrevole ed altrettanto appassionante, sia un libro che non possa mancare in alcuna libreria.
E' un inno alla non violenza razziale, una denuncia alle ipotetiche inferiorità umane, le quali, non sono altro che frutto di una grande immaginazione di chi si crede "superiore".
Si basa sulla narrazione di due racconti, i quali, anche se difficile a credersi inizialmente, si intrecciano perfettamente sul finire della storia e si danno "man forte" nel sorreggere un'ideale con cui convivere: mai basarsi sulle apparenze.
Da sottolineare è la figura di Atticus: un padre che concilia lavoro e famiglia, dando il massimo ad entrambi. Atticus è padre soprattutto perchè non cela ai suoi figli la crudeltà che persiste nel mondo, anzi, li rende partecipi delle sue vicende e, soprattutto, insegna loro un precetto fondamentale: non rinunciare, mai. Difatti, 
Non è una buona ragione non cercare di vincere per il semplice fatto che si è battuti in partenza.
A tutto ciò, si amalga perfettamente la fanciullezza dei tre piccoli e soprattutto la loro irrefrenabile immaginazione.

Nessun commento:

Posta un commento